Un’offerta dell’Istituto federale tedesco per la formazione professionale Maggiori informazioni
Ahmad Khazaal , tecnico meccatronico addetto alla riparazione dei veicoli a motore

Grazie al riconoscimento spero di superare presto l'esame di maestro artigiano.

Il tecnico meccatronico delle autoriparazioni Ahmad Khazaal è giunto in Germania dal Libano nel 2015. Grazie a un’analisi delle qualifiche ha ottenuto il riconoscimento come tecnico meccatronico delle autoriparazioni.

Il mio suggerimento
Bisogna darci dentro e capire come muoversi!
Profilo
Nome
Ahmad Khazaal
Età
25
Professione di riferimento
tecnico meccatronico addetto alla riparazione dei veicoli a motore
Paese di conseguimento del titolo
Libano
Lavora come
tecnico meccatronico addetto alla riparazione dei veicoli a motore

Le mie storie

“Riconoscimento significa per me aver raggiunto un obiettivo importante e magari poter aprire un giorno la mia officina”.

Quando nel 2015 si è trasferito dal Libano in Germania, Ahmad Khazaal ha dovuto ricominciare da zero. Parte della sua famiglia viveva già in Germania. Ha perciò avuto la possibilità di collaborare presso l’officina di suo zio a Oberhausen nei pressi di Kirn. La sua formazione professionale come tecnico meccatronico delle autoriparazioni in Libano gli è servita come base di partenza. Almeno una volta all’anno cerca di far visita agli altri suoi familiari rimasti in Libano. “Ora, a causa del Coronavirus, è difficile. La maggior parte della mia famiglia vive però qui in Germania”, racconta Khazaal.

Ahmad Khazaal ha stretto un legame diretto con la Germania non solo tramite la sua famiglia. Grazie al suo lavoro in officina il giovane estroverso si è presto fatto nuovi amici. “Tramite un amico in comune ho poi conosciuto la mia futura moglie. Oggi siamo sposati da tre anni e mezzo”, racconta felice Khazaal.

In questo modo ha gettato le basi per vivere in Germania. Perché allora richiedere il riconoscimento del titolo professionale? In Germania, quella di tecnico meccatronico addetto alla riparazione dei veicoli a motore non è una professione regolamentata e può perciò essere svolta anche senza certificazione ufficiale.

La sentenza ufficiale relativa al riconoscimento attesta anzitutto che le capacità professionali apprese sono equipollenti alla formazione professionale tedesca. Il riconoscimento in Germania è al tempo stesso il biglietto da visita per l’esame di maestro artigiano. Per Ahmad Khazaal si aprivano in questo modo nuove prospettive. “Mi sono detto: dato che l’ho studiato, perché non dovrei farlo di professione?”. Per il riconoscimento e l’esame di maestro artigiano ha potuto contare del sostegno di suo zio. “È in cerca di un maestro artigiano per la sua officina”, racconta Khazaal.

Le prime informazioni le ha trovate in Internet insieme alla moglie: “Abbiamo cercato su Google come funzionava e poi abbiamo chiamato direttamente la Camera di artigiano  di Coblenza”. Qui ho saputo quali documenti erano necessari per il riconoscimento e mi sono stati direttamente consegnati i moduli necessari per presentare la domanda di riconoscimento. “Mi sono procurato tutti i documenti in Libano, li ho fatti tradurre tutti quanti e li ho inviati alla Camera di artigiano . Tutto è andato per il meglio e non è stato nemmeno così difficile”, precisa Khazaal sorridendo, “anche perché mia moglie mi ha sempre sostenuto”.

In fase di analisi dei documenti è però emerso che i certificati rivelavano poco riguardo alla tipologia e al contenuto della sua formazione. Per fortuna, per casi come questi, esiste l’analisi delle qualifiche (QA), tramite la quale i richiedenti possono dimostrare a livello pratico le proprie abilità professionali. Questa soluzione è stata proposta anche ad Ahmad Khazaal. Per il giovane non è stato problema: “No, non ho avuto difficoltà a sostenere un’analisi delle qualifiche”. La data era fissata per l’11 settembre 2020. Presso il centro di formazione della Camera di artigiano di Coblenza, Ahmad Khazaal ha eseguito numerosi interventi di riparazione impegnativi su un veicolo di prova in presenza di esperti del settore e del suo consulente per il riconoscimento. La parte pratica è stata da lui superata senza problemi. “Naturalmente, all’inizio ero un po’ nervoso. Ma non ero stressato. Ho sostituito una cinghia dentata. Lo faccio molto spesso. Anche gli altri compiti da eseguire non sono stati un problema. Ho dovuto eseguire parecchie operazioni, ma è andata bene”, precisa Ahmad Khazaal riguardo alla QA.

Nel colloquio specialistico finale è emerso che Ahmad Khazaal aveva lacune da colmare in materia di tecnologia ad alto voltaggio. Ha dovuto perciò acquisire le conoscenze che gli mancavano tramite una qualifica per l'adattamento. Dopo averla svolta con successo, ha ricevuto la sentenza attestante la piena equipollenza della sua formazione professionale e perciò il riconoscimento come tecnico meccatronico addetto alla riparazione dei veicoli a motore. Ahmad Khazaal racconta soddisfatto: “Ho svolto volentieri anche la qualifica per l'adattamento! Così ho potuto imparare qualcosa in più. Ora, infatti, i veicoli elettrici si vedono sempre più spesso in officina. Quando ho frequentato il mio corso di formazione, non esistevano ancora”.

L’obiettivo che l’ottimista meccanico libanese ha in mente da tempo è sostenere l’esame di maestro artigiano e per questo intende migliorare ulteriormente le sue conoscenze della lingua tedesca. I costi necessari per la QA non dovrà sostenerli di tasca propria. In questo caso ha avuto la possibilità di usufruire del finanziamento tramite il Fondo speciale per l'analisi delle qualifiche del progetto “Rete di analisi delle qualifiche” (NetQA). La qualifica per l’adattamento per la tecnologia ad alto voltaggio è stata finanziata dalla rete “Integrazione tramite la qualificazione (IQ)”.

Il colloquio con Ahmad Khazaal si è tenuto nel settembre 2020. Durante la procedura di riconoscimento è stato assistito dalla Camera di Artigiano di Coblenza.

Leggi versione in formato testo Nascondi versione in formato testo

Il riconoscimento del titolo professionale attesta le mie capacità e mi apre nuove prospettive. 
Mi chiamo Ahmad Khazaal e sono un tecnico meccatronico delle autoriparazioni.

In Libano ho appreso la professione e lavorato come tecnico meccatronico. 
Quando sono arrivato in Germania nel 2015, ho avuto la fortuna di poter lavorare direttamente presso mio zio in officina.

In Germania è consentito lavorare come tecnico meccatronico delle autoriparazioni. 
È una professione non regolamentata. Ma in questo caso non si può avanzare professionalmente.

Io voglio invece perfezionarmi ulteriormente e sostenere l'esame di maestro artigiano per poter magari aprire in futuro la mia officina. 

Il riconoscimento della professione è il requisito indispensabile per essere abilitati come maestri artigiani.

Insieme a mia moglie mi sono informato in Internet e presso la Camera di artigianato di Coblenza.

Il Sig. Khazaal ci ha presentato i suoi documenti rilasciati in Libano.
Le sue qualifiche, tuttavia, non emergevano chiaramente.

Dopo la maturità avevo lavorato per 4 anni in Libano e per 3 anni in Germania.

Per questo gli abbiamo proposto di optare per un’analisi delle qualifiche. 

È stato fantastico. Sono riuscito a dimostrare tutto ciò che sono in grado di fare. Ero un po’ nervoso ma poi mi sono calmato. 

Ho convocato il Sig. Khazaal per la prima volta per un colloquio preliminare in modo da conoscerlo. 

È molto utile conoscere e farsi conoscere dalle persone che ti devono valutare.

Nella sezione pratica si è distinto brillantemente con gli interventi meccanici. 
Era richiesta tra l’altro competenza di sistema.

Il compito che dovevo eseguire consisteva nel sostituire una cinghia dentata. 
Lo avevo già fatto parecchie volte. 

Avevamo pensato anche a un intervento sui freni. 
Inoltre, doveva anche individuare un guasto elettronico. 

Per fortuna anche queste operazioni le aveva imparate al lavoro.
Piano piano mi sono rilassato.

Infine, abbiamo condotto un colloquio specialistico per verificare le sue conoscenze teoriche. 
È stato molto bravo. È emerso, però, che presentava lacune da colmare nel settore dell’alto voltaggio.

Ho recuperato le lacune tramite la qualifica per l'adattamento. 
Ora sono in possesso del pieno riconoscimento e della sentenza che attesta che la mia formazione equivale perfettamente a quella esistente in Germania.

E non vediamo l’ora di rivedere il Sig. Khazaal nel corso di preparazione all’esame. 

Ora si sta dedicando all’esame di maestro artigiano. 
Per superarlo devo migliorare ancora il mio tedesco.

Il mio suggerimento: informatevi, pensate in positivo e dateci dentro!
Inizia anche tu la tua storia di successo e raccontacela.
Riconoscimento in Germania.

Ulteriori esperienze personali e informazioni sul sito www.anerkennung-in-deutschland.de.

La mia procedura in breve

  1. In Libano Ahmad Khazaal svolge un corso di formazione professionale per tecnico meccatronico addetto alla riparazione dei veicoli a motore.
  2. Nel 2015 si trasferisce in Germania e acquisisce esperienza professionale presso l’officina di suo zio che è alla ricerca di un maestro artigiano.
  3. Ahmad Khazaal si informa in Internet e presso la Camera di Artigiano di Coblenza riguardo al riconoscimento della qualifica professionale conseguita in Libano.
  4. Si procura i documenti necessari in Libano e presenta la domanda di riconoscimento presso la Camera di artigiano di Coblenza.
  5. Dato che i documenti indicano troppo poco riguardo ai contenuti della sua formazione professionale, gli viene proposta un’analisi delle qualifiche.
  6. Nel settembre 2020 Ahmad Khazaal svolge l’analisi delle qualifiche. Non essendo in possesso di conoscenze in materia di tecnologia ad alto voltaggio, frequenta alla fine un corso di qualifica per l'adattamento. Successivamente riceve la sentenza sul riconoscimento come tecnico meccatronico addetto alla riparazione dei veicoli a motore.