Tecnico meccatronico delle autoriparazioni – Bashkim Maksutaj

Persona ritratta seduta con lo sguardo rivolto verso l’obiettivo. Sullo sfondo si riconosce un’officina.
Bashkim Maksutaj

Ora ho tutte le porte aperte!


Grazie al riconoscimento posso svolgere il mio lavoro e frequentare il master.


Bashkim Maksutaj si è trasferito insieme alla moglie a Kiel nel novembre 2016. Solo un anno dopo il tecnico meccatronico delle autoriparazioni, formatosi in Kosovo, ha ottenuto il pieno riconoscimento.


Nome Bashkim Maksutaj
Età 28
Professione di riferimento Tecnico meccatronico delle autoriparazioni
Paese di conseguimento del titolo Kosovo
Lavora come Tecnico meccatronico delle autoriparazioni

Riconoscimento per me significa...

... una vita migliore, dato che ora mi sento completamente integrato.


Il mio suggerimento

Non mollare e mirare all’obiettivo. Funziona!


Bashkim Maksutaj ha lasciato il suo paese natio, il Kosovo, alla fine del 2016 seguendo la moglie che viveva già in Germania a Kiel. Aveva conseguito la formazione come tecnico meccatronico per le autoriparazioni nel 2008 e già lavorato per alcuni anni nel settore. Per questo dava per scontato che qui in Germania avrebbe potuto trovare lavoro senza problemi: “Mi aspettavo di trovare velocemente un buon impiego. Ma senza il riconoscimento della mia formazione era complicato.”

Il 28enne ha affrontato direttamente il problema del riconoscimento professionale. La lingua tedesca, nonostante il corso di lingue che aveva frequentato in Kosovo e un altro corso svolto qui in Germania, gli poneva ancora difficoltà. La moglie ha perciò effettuato ricerche in Internet e fissato un appuntamento con l’ufficio competente, la Camera dell’artigianato di Lubecca. Durante un colloquio di consulenza con Sabrina Dücker, Bashkim Maksutaj ha ricevuto tutte le informazioni necessarie e presentato la domanda di riconoscimento nel gennaio 2017. L’ufficio centrale per la promozione del Forschungsinstitut für Betriebliche Bildung (f-bb) si è fatto carico delle tasse procedurali tramite il sussidio per il riconoscimento. “È stato per me di grande aiuto. Senza il sussidio per il riconoscimento sarebbe stato problematico”, racconta il 28enne.

In aprile Bashkim Maksutaj ha ricevuto la sentenza di riconoscimento parziale della sua professione. Per ottenere il pieno riconoscimento doveva però svolgere un tirocinio. C’è voluto un anno e mezzo prima che trovasse un posto idoneo come tirocinante. Un periodo difficile per il giovane ambizioso: “Tutta la documentazione e la lunga attesa prima di ottenere un posto come tirocinante sono stati impegnativi. Anche la lingua è stata per me un ostacolo. Ma mia moglie e la mia consulente presso la Camera dell’artigianato mi hanno sostenuto.”

Il tirocinio si è rivelato un colpo di fortuna. Si trattava al tempo stesso di un lavoro di prova, per il quale il sig. Maksutaj era stato selezionato in vista di un’assunzione fissa. Il requisito era il pieno riconoscimento. Ora occorreva procedere velocemente. Si è perciò rivolto nuovamente alla consulente presso la Camera dell’artigianato di Lubecca ed ha presentato la domanda di piena equipollenza, che poco dopo gli è stata certificata. “Le mie esperienze con la Camera dell’artigianato sono state molto positive. Ho ricevuto tante informazioni utili e la mia consulente ha fatto in modo che tutto procedesse in tempi rapidi.” Anche i costi per la domanda successiva sono stati assunti nell’ambito del sussidio per il riconoscimento.

Nell’aprile 2018 il sig. Maksutaj ha iniziato a lavorare come tecnico meccatronico delle autoriparazioni in una nota azienda, non più con contratto di tirocinio. Il 28enne aveva infatti sostenuto spontaneamente un colloquio di candidatura per un altro posto di lavoro, dando un’ottima impressione grazie alle sue capacità e al suo impegno. In generale è soddisfatto e contento del suo impiego: “Per me la vita è migliorata. Mi sento integrato.” E si è già prefissato il prossimo obiettivo: intende ottenere il titolo di aggiornamento come tecnico meccatronico delle autoriparazioni. Grazie al riconoscimento non ci sono più ostacoli ai suoi progetti.

Foto: © Portale “Riconoscimento in Germania”/BIBB: Robert Funke

Il colloquio con Bashkim Maksutaj si è tenuto nel novembre 2017. Durante la procedura di riconoscimento ha usufruito dell’assistenza e della consulenza della Camera dell’artigianato di Lubecca. I costi per la procedura di riconoscimento sono stati assunti nell’ambito del sussidio per il riconoscimento.