Montatore di impianti elettrici – Dmitry Gladchenko

Uomo con casco da lavoro sorridente verso l’obiettivo
Dmitry Gladchenko

Oggi faccio il lavoro che ho sempre sognato!


Senza la sentenza di riconoscimento non avrei mai trovato lavoro nella professione per cui ho studiato.


Dmitry Gladchenko è arrivato in Germania nel 2011. Frustrato dal lavoro precario, nel maggio 2013 ha optato per la procedura di riconoscimento. Oggi svolge il suo lavoro dei sogni come montatore di impianti elettrici.


Nome Dmitry Gladchenko
Età 27
Professione di riferimento Montatore di impianti elettrici
Paese di conseguimento del titolo Kazakistan
Lavora come Montatore di impianti elettrici presso la Deutsche Bahn

Riconoscimento per me significa...

... avere più porte aperte. Avere più possibilità professionali e diritto di parola.


Il mio suggerimento

Non bisogna scoraggiarsi. Informandosi bene, è possibile farcela!


Dmitry Gladchenko pensava che trovare lavoro in Germania sarebbe stato più facile quando nel 2011 ha lasciato il paese di origine, il Kazakistan, seguendo la moglie a Nienburg an der Weser. “Avevo lavorato come tecnico ed elettricista presso le ferrovie e davo perciò per scontato che, con il mio diploma tradotto, avrei trovato un posto di lavoro. Invece, ho collezionato solo una serie di ‘no’”, ricorda Dmitry Gladchenko.

Inizialmente ha perciò lavorato in uno stabilimento di confezionamento di insalate pronte e frequentato al mattino un corso di lingue. Alcuni conoscenti gli hanno riferito della possibilità di far riconoscere ufficialmente in Germania il titolo professionale conseguito in Kazakistan. “I miei colleghi, in realtà, non mi hanno incoraggiato molto. Dicevano che sarebbe stato assolutamente difficile ottenere il riconoscimento. Dato che mia moglie conosce bene il tedesco, mi ha aiutato e insieme abbiamo fatto ricerche.”

Una volta che Dmitry Gladchenko ha inviato i propri documenti alla Camera dell’industria e del commercio di Hannover, è stato invitato per un colloquio personale per stabilire la professione di riferimento corrispondente. Per il pieno riconoscimento gli mancava tuttavia un tirocinio di sei settimane presso un’azienda. “Dopo il tirocinio ho ricevuto direttamente il pieno riconoscimento come montatore di impianti elettrici senza dovermi sottoporre alla qualifica per l'adattamento o esami”, racconta il padre di famiglia.

“L’intero processo si è svolto senza alcun intoppo. Quando non capivo qualcosa a causa della barriera linguistica, mi veniva tradotta”, racconta Dmitry Gladchenko. Dopo tre mesi in totale ha potuto richiedere la sentenza di riconoscimento ed ha ottenuto immediatamente una risposta positiva alla domanda di lavoro presso la Deutsche Bahn a Friburgo. Presto terminerà il periodo di prova e potrà firmare un contratto a tempo indeterminato. “È un po’ frustrante non poter svolgere il lavoro per cui si è studiato. Per me sarebbe stato impossibile rimanere senza riconoscimento. Volevo assolutamente ottenere il mio lavoro dei sogni presso la Deutsche Bahn. E, a quanto pare, ce l’ho fatta!”

Il colloquio con Dmitry Gladchenko si è tenuto nel settembre 2014. Per chi lo volesse vedere in video, il Ministero federale degli affari esteri ha girato un filmato con Dmitry Gladchenko presso un cantiere.