Fisioterapista - Faisal Hamdo

Persona ritratta appoggiata a un tappetino da ginnastica con sguardo amichevole rivolto verso l’obiettivo.
Faisal Hamdo

Ho un futuro sicuro!


Grazie al mio lavoro sono parte integrante della società.


A causa della guerra nel suo paese natio, Faisal Hamdo ha abbandonato la Siria nel 2014. In Germania si è ricostruito una nuova vita e ora lavora con contratto a tempo indeterminato come fisioterapista presso la clinica universitaria di Amburgo-Eppendorf.


Nome Faisal Hamdo
Età 28
Professione di riferimento Fisioterapista
Paese di conseguimento del titolo Siria
Lavora come Fisioterapista

Riconoscimento per me significa...

... far parte della società per poter dare il mio contributo al paese.


Il mio suggerimento

La lingua è l’elemento chiave! Per questo è fondamentale impararla.


In Siria, il suo paese d’origine, Faisal Hamdo aveva studiato fisioterapia presso l’Università di Aleppo conseguendo il relativo diploma. Successivamente ha lavorato per due anni come fisioterapista in un ambulatorio e presso un’associazione per bambini con disabilità. La guerra ha cambiato la vita del 28enne dall’oggi al domani. Inizialmente ha continuato a lavorare come fisioterapista a titolo di volontariato. Ma la situazione continuava a peggiorare, per cui nel giugno 2014 è fuggito in Germania. Con un grande sogno nel cassetto: “Cercavo un impiego sicuro in Germania e speravo di poter svolgere anche qui il lavoro per cui avevo studiato.”

Ma c’era l’ostacolo linguistico da superare. Per questo Faisal Hamdo ha frequentato anzitutto un corso di lingua raggiungendo il livello B1. Anche il suo futuro professionale lo preoccupava. Alcuni conoscenti gli hanno suggerito di rivolgersi al Zentrale Anlaufstelle Anerkennung (ZAA) del Diakonie-Hilfswerk di Amburgo. Il centro di consulenza fa parte della rete IQ di Amburgo – NOBI. Qui gli è stato consigliato di presentare una domanda di riconoscimento della propria professione presso l’autorità per la salute e la protezione dei consumatori di Amburgo. Il primo tentativo è fallito a causa della mancanza del diploma conseguito. Per la verifica della professione di riferimento è infatti essenziale presentare il diploma. Faisal Hamdo doveva perciò recuperare i relativi documenti. Ma come fare, vista la situazione in Siria? “Non potevo prendere un volo per la Siria né chiedere a qualcuno della mia famiglia di procurarmi i documenti all’Università di Aleppo. Ma, nella sfortuna, ho avuto un colpo di fortuna e alla fine sono riuscito a reperire i documenti.” Il padre di una ragazza che Faisal Hamdo aveva occasionalmente trattato a titolo gratuito prima dell’inizio della guerra presso un centro di fisioterapia, gli ha procurato i documenti. In questo modo è riuscito a presentare la domanda al secondo tentativo e nel mese stesso ha ricevuto la sentenza.

Essendo state riscontrate differenze sostanziali rispetto alla formazione tedesca, il sig. Hamdo ha dovuto compensarle tramite un tirocinio di adattamento. Dato che era richiesto il livello linguistico B2, ha anzitutto frequentato un corso di lingua per le professioni sanitarie presso il progetto IQ di passage gGmbH. Nel frattempo si è assicurato un posto alla UKE-Akademie für Bildung und Karriere presso la clinica universitaria di Amburgo-Eppendorf per una qualifica per l’adattamento di sei mesi per le professioni sanitarie (APQ). Questo progetto di IQ combina teoria e pratica. Per quattro giorni alla settimana Faisal Hamdo ha lavorato presso la clinica universitaria all’interno di un team, ricevendo parallelamente istruzioni e lezioni cliniche. Un giorno alla settimana era solitamente dedicato a seminari. “All’inizio stavo un po’ in disparte ma sono stato affiancato da mentori che mi hanno seguito intensamente. A poco a poco ho potuto partecipare a trattamenti e alla fine del tirocinio ho potuto eseguirli personalmente.” Una volta ultimato, alla fine del 2015, ha dimostrato le sue conoscenze specialistiche superando l’esame e ha ottenuto il pieno riconoscimento della sua professione. Durante il tirocinio di adattamento non solo il sig. Hamdo ha percepito un sussidio mensile ma i costi una tantum per le tasse procedurali, il corso di lingua e le spese di viaggio sono stati sostenuti dal programma di sussidi della città di Amburgo.

Il 28enne ha trovato rapidamente un impiego: “Nell’ambito del corso di lingua per le professioni sanitarie ho svolto un tirocinio presso un ambulatorio di fisioterapia. Dopo il riconoscimento sono stato assunto come addetto qualificato. Nel marzo 2016 sono passato alla clinica universitaria.” Faisal Hamdo lavora oggi come fisioterapista presso il reparto di terapia intensiva ed è felice: “Ora ho un contratto di lavoro a tempo indeterminato e perciò una vita sicura. Grazie al riconoscimento ho la sensazione di far parte della società e di dare un contributo al paese.”

Faisal Hamdo ha raccolto le sue esperienze in un libro. In “Fern von Aleppo – Wie ich als Syrer in Deutschland lebe” (Lontano da Aleppo – Come vivo da siriano in Germania) non solo racconta le sfide che ha dovuto affrontare ma getta anche uno sguardo sulle condizioni di vita nel suo paese natio.

Foto: © Portale “Riconoscimento in Germania”/BIBB: Robert Funke

Il colloquio con Faisal Hamdo si è tenuto nel gennaio 2018. Nel corso della procedura di riconoscimento ha usufruito dell’assistenza e della consulenza dell’autorità per la salute e la protezione dei consumatori di Amburgo e di tre diversi progetti parziali all’interno della rete IQ di Amburgo – NOBI: ZAA del Diakonie-Hilfswerk di Amburgo, passage gGmbH nell’ambito del corso di lingua e UKE-Akademie per la formazione e la carriera presso la clinica universitaria di Amburgo-Eppendorf durante la qualifica per l'adattamento.

Coronavirus: Fewer recognition services

Due to the coronavirus pandemic, some services for the recognition of foreign professional qualifications in Germany are currently not available.

You can learn more about recognition from us whenever you like. Take some time to read our information, available in 11 languages! Then you will be well informed for the next steps.

Via the Recognition Finder you can find out everything about the recognition procedure for your occupation, which documents you need and where you should send your application: › To the Recognition Finder

Our FAQ provide answers to the most common questions about recognition: › To the FAQs

You can find out which services are not available or only available to a limited extent by checking our information page on the current situation: › To the information page