Documenti necessari per la domanda di riconoscimento

Graffetta su un documento
© iStock.com / photoworldwide

Quali documenti bisogna presentare all’ufficio competente al momento della domanda? Per quali documenti è necessaria un’autenticazione e per quali bastano invece semplici copie? E quando sono necessarie traduzioni in tedesco?

Il modulo di domanda

Presso quasi tutti gli uffici competenti ti verrà consegnato un apposito modulo di domanda di riconoscimento. Occorre compilare tale modulo, firmarlo e spedirlo all’ufficio competente. Il modulo può essere denominato in vari modi. Può ad esempio essere chiamato “Domanda di accertamento dell’equipollenza”. Ma può anche essere espressamente formulato per una determinata professione, ad esempio “Domanda di iscrizione all’elenco degli architetti”. Tali moduli vengono consegnati in occasione di un appuntamento di consulenza presso l’ufficio competente, possono essere richiesti per e-mail o ottenuti tramite presentazione della domanda per via elettronica attraverso il punto di contatto unico. È possibile utilizzare tali moduli oppure redigere personalmente una lettera semplice. Per lettera semplice si intende una breve lettera, redatta personalmente, in cui si comunica il desiderio di ottenere il riconoscimento nella propria professione. Per le modalità di redazione della domanda, è opportuno chiedere informazioni all’ufficio competente. Puoi trovare l’ufficio competente tramite il tool Trova l’ufficio di riconoscimento.

Documenti necessario

DocumentoTraduzioneCopia autenticataNote
Documento d’identità
(passaporto o carta d’identità; eventuale documentazione relativa alla modifica del cognome, ad esempio certificato di matrimonio)
No In caso di caratteri dell’alfabeto differenti (ad esempio caratteri cirillici), eventuale traslitterazione in caratteri latini, qualora non presente nel documento d’identità. Oltre alla carta d’identità tedesca e al passaporto, sono accettati tutte le carte d’identità europee e i passaporti internazionali, il permesso di soggiorno elettronico e la certificazione sulla registrazione come richiedente asilo (BüMA).
Attestazione della propria qualifica professionale
(ad esempio diploma)
Attestazioni riguardo ai contenuti e alla durata della qualifica professionale svolta
(ad esempio piano di studi ed elenco dei voti della formazione professionale, libretto universitario, diploma supplement, transcript of records)
Certificazioni delle proprie eventuali esperienze professionali
(ad esempio attestati di lavoro, libretto di lavoro)
Se presenti
Altri certificati d’idoneità
(ad esempio attestati relativi ad aggiornamenti professionali o riqualificazioni professionali)
Se presenti
Breve curriculum vitae
(prospetto tabellare dei propri iter formativi e di eventuali formazioni continue e degli impieghi finora svolti)
Originale tedesco No Richiesto nella maggior parte dei casi.

Importante: Il documento deve essere firmato di proprio pugno.

Dichiarazione relativa a eventuali precedenti presentazioni della domanda
(dichiarazione indicante se e presso quale ufficio competente è già stata presentata una domanda di riconoscimento)
Originale tedesco No L’ufficio competente fornisce informazioni riguardo alla modalità in cui deve avvenire tale dichiarazione. Per trovare l’ufficio competente basta utilizzare il tool Trova l’ufficio di riconoscimento.
Attestazione dell’intenzione di lavorare in Germania Di norma, originale in tedesco No Solo per le persone provenienti da Terzi stati (ovvero non necessario per i cittadini e le persone residenti in UE/SEE/Svizzera). Attestazione, ad esempio tramite domanda di visto d’ingresso per attività lucrativa, presa di contatto di potenziali datori di lavoro, progetto commerciale in caso di intenzione di avviare un’attività autonoma)

A seconda della professione, per la presentazione della domanda possono essere necessari ulteriori documenti. Ciò dicasi, in particolare, per le professioni regolamentate nel campo della pubblica sanità (ad esempio medici) o della sicurezza (ad esempio architetti o ingegneri). Per le professioni a contatto con bambini, giovani o disabili è obbligatorio documentare la propria idoneità personale (ad esempio insegnanti o educatori). Di norma, in queste professioni sono richiesti i seguenti documenti e certificazioni:

  • Attestazione dell’idoneità fisica
    Si tratta in genere di un certificato medico aggiornato. Tale certificato dovrà attestare che l’attività svolta non può essere compromessa dalle proprie condizioni di salute. Di norma, tale certificato deve risalire al massimo ai 3 mesi precedenti. Potrebbe anche essere sufficiente solamente una dichiarazione personale riguardo al proprio stato di salute individuale.
  • Attestazione dell’idoneità/affidabilità personale
    Può trattarsi, ad esempio, di un estratto del casellario giudiziale, del certificato dei carichi pendenti o di un’attestazione equivalente rilasciata nel paese di origine (Certificate of good standing). Potrebbe inoltre essere necessario presentare un estratto del casellario giudiziale di questo tipo, rilasciato in Germania. È possibile che venga richiesta una dichiarazione relativa ai carichi pendenti, attestante l’esistenza o meno di procedimenti penali o di un procedimento fallimentare in corso. Tali attestazioni, di norma, devono risalire al massimo ai 3 mesi precedenti.
  • Attestazione di sufficiente assicurazione di responsabilità civile professionale
    Spesso è richiesta un’assicurazione di responsabilità civile professionale per un determinato importo assicurato.

Attestazione delle conoscenze della lingua tedesca

Per molte professioni regolamentate occorre anche possedere un determinato livello di conoscenza della lingua tedesca. Il livello linguistico necessario si basa sul cosiddetto “Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue”.

L’attestazione del livello linguistico richiesto può differire a seconda della professione e talvolta anche da un Land federale all’altro. Per gli insegnanti è di norma richiesto un livello di conoscenza della lingua tedesca C2. Gli insegnanti devono essere in grado di svolgere tutte le attività in lingua tedesca. Per i medici e gli infermieri sono di norma necessari il livello linguistico B2 e conoscenze di linguaggi settoriali di livello C1.

Tale attestazione avviene di norma separatamente dalla procedura di riconoscimento. Ciò significa che è possibile avviare una procedura di riconoscimento anche se non si è in grado di attestare il livello di conoscenza della lingua tedesca richiesto. Potrebbe essere necessario il raggiungimento di un determinato livello linguistico (vedi sopra) per ottenere l’abilitazione professionale per la propria professione. In tal caso servono il pieno riconoscimento e un’attestazione delle conoscenze linguistiche per ottenere, ad esempio, un’abilitazione in qualità di medico.

L’attestazione relativa alle necessarie conoscenze della lingua tedesca può presentare requisiti differenti. Alcuni uffici competenti accettano uno specifico certificato linguistico. Potrebbe anche essere necessario sostenere, in aggiunta o in alternativa, un test linguistico. Alla luce delle diverse attestazioni di conoscenza della lingua tedesca raccomandiamo di rivolgersi preventivamente all’ ufficio competente. Potrai trovare l’ufficio competente nel tool Trova l’ufficio di riconoscimento.

Esame di linguaggi settoriali

Esame di linguaggi settoriali

Per le professioni sanitarie accademiche, ad esempio medico, in quasi tutti i Land federali è obbligatorio sostenere un esame di linguaggi settoriali presso la Camera regionale dei medici in questione. Tale prova si basa sostanzialmente sui contenuti professionali e prescrive idonee conoscenze mediche specialistiche.

Certificazioni UE sulla base del riconoscimento automatico

Per alcune professioni, ai sensi della direttiva UE relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali, ha luogo un riconoscimento automatico. A tal fine potrebbe essere necessario presentare una documentazione supplementare. Il riconoscimento è “automatico” poiché i paesi dell’UE hanno concordato standard comuni per alcune professioni. In tal caso, l’ufficio competente non deve verificare i documenti a livello individuale. È perciò sufficiente presentare solo i documenti necessari. Il riconoscimento automatico è disponibile per 7 professioni.

  • Medici di medicina umana
  • Dentisti
  • Veterinari
  • Farmacisti
  • Infermieri
  • Ostetrici
  • Architetti

Avvertenza: anche se la propria professione rientra nel riconoscimento automatico, è comunque necessario presentare una domanda di riconoscimento presso l’ufficio competente.

Certificato di conformità UE

Hai acquisito la tua qualifica professionale prima che il tuo paese di origine entrasse a far parte dell’UE o dello SEE? In tal caso potresti comunque far riconoscere automaticamente la tua qualifica professionale. A tale riguardo serve il certificato di conformità UE, disponibile per le 7 professioni citate in precedenza. Il certificato di conformità UE attesta l’avvenuto svolgimento della qualifica professionale in conformità agli standard minimi previsti dall’UE (conformità della formazione).

Certificazione riguardo all’esercizio della professione o all’attività professionale nello Stato di provenienza

Se negli ultimi 5 anni hai svolto per almeno 3 anni una delle suddette professioni, puoi farti rilasciare una certificazione dall’ufficio competente. Tale certificazione è denominata: “Certificazione UE relativa all’abilitazione all'esercizio della professione” o “certificazione riguardo alla tipologia e alla durata dell’attività professionale nello Stato di provenienza” o semplicemente certificato di attività. Tramite questa certificazione e una domanda di riconoscimento è possibile ottenere un riconoscimento automatico.

Anche i cittadini di Stati terzi possono necessitare di tale dichiarazione. Per i medici si tratta ad esempio della “certificazione riguardo all’esercizio della professione o all’attività personale nello stato di provenienza e documenti atti a dimostrare che si desidera esercitare la professione medica sul territorio nazionale”. Tale certificazione è richiesta in virtù della legge federale per l'ordinamento dei medici (BÄO).

È opportuno informarsi presso l’ufficio competente in Germania chiedendo se tali documenti sono necessari nel proprio specifico caso. Possono fornire informazioni anche i Centri nazionali d’informazione sul riconoscimento accademico (NARIC) o gli uffici della Rete europea dei centri d’informazione (ENIC).

Copie autenticate

Copie autenticate

L’ufficio competente comunica quali documenti devono essere presentati in originale o in copia. Il nostro consiglio: consegnare all’ufficio competente solo copie autenticate ufficialmente dei propri certificati e della propria documentazione – non gli originali. “Autenticato ufficialmente” significa che un ente pubblico certifica che la copia è identica all’originale. Un ente pubblico è ad esempio un’amministrazione comunale o la segreteria comunale. L’ente confronta l’originale con la copia. Se l’originale e la copia sono identici, l’ente contrassegna la copia con timbro, data e firma. In tal modo l’ente contrassegna la copia come autentica.

Traduzioni

Normalmente tale documentazione deve essere allegata alla domanda in una versione tradotta in tedesco. Se presso l’ufficio competente lavora un dipendente che conosce la lingua straniera in questione, è possibile fare a meno della traduzione. Chiedere informazioni all’ufficio competente.

Le traduzioni devono essere effettuate da traduttori/traduttrici giurati o di nomina pubblica in Germania o all'estero. Tali persone, in virtù delle proprie conoscenze specialistiche, sono particolarmente esperte nella traduzione di testi e hanno documentato la propria competenza presso tribunali e autorità preposte. I traduttori e le traduttrici giurati o di nomina pubblica sono inoltre abilitati da un ente statale e in grado di certificare tramite un documento ufficiale che la traduzione tedesca di un documento in lingua straniera è completa e corretta.

Importante: prima di affidare un incarico di traduzione, chiedere informazioni al proprio ufficio competente riguardo alla forma in cui la traduzione deve essere presentate e da chi deve essere eseguita. Talvolta vengono accettate solo traduzioni eseguite in Germania.

Un prospetto die traduttori e degli interpreti giurati e di nomina statale è riportato sul portale internet del database degli interpreti e dei traduttori delle amministrazioni di giustizia dei Land federali.