Tecnico specializzato in ingegneria delle acque reflue - Margareta Marek

Giovane donna al lavoro in un laboratorio
Margareta Marek

Il sogno di tutti


La legge sul riconoscimento è arrivata per me proprio al momento giusto.


In Polonia Margareta Marek era un’esperta tecnica qualificata in protezione ambientale. In Germania si è ritrovata a essere una madre single, senza formazione professionale e senza lavoro. Oggi, grazie alla legge sul riconoscimento, la 34enne ha ripreso a svolgere la propria professione.


Nome Margareta Marek
Età 34
Professione di riferimento Tecnico specializzato in ingegneria delle acque reflue
Paese di conseguimento del titolo Polonia
Lavora come Tecnica ambientale

Riconoscimento per me significa...

... svolgere il mio lavoro, rendermi autonoma e non dover dipendere dall’aiuto altrui.


Il mio suggerimento

Non arrendersi mai! Nella vita succede sempre così: proprio quando stai per arrenderti, spunta sempre una soluzione.


“Finalmente ho un lavoro adeguato e sto acquisendo esperienza professionale”, dichiara soddisfatta Margareta Marek. Tre anni fa la giovane polacca non avrebbe mai pensato di raggiungere questi traguardi. Ci è riuscita grazie alla cosiddetta legge sul riconoscimento.

In Polonia aveva appreso un lavoro specialistico: Margareta Marek è infatti un’esperta tecnica qualificata in protezione ambientale, ma in Germania questa figura professionale non esiste. Nel 2012, dopo la separazione, la giovane donna si è ritrovata in Germania sola e con un bambino piccolo. E senza lavoro. “Presso il Jobcenter mi hanno anzitutto proposto un lavoro d’ufficio”, racconta. Ma è subito emerso chiaramente che non ero idonea a quella mansione. Il fatto che oggi abbia ripreso a svolgere la sua vera professione è merito soprattutto della legge sul riconoscimento, entrata in vigore nel 2012: questa legge facilita il riconoscimento in Germania delle qualifiche professionali acquisite all'estero. Per la giovane donna in cerca di lavoro, questa legge è giunta proprio al momento giusto. “All’improvviso ho avuto un colpo di fortuna”, racconta. “Anche se, subito dopo, non sembrava esattamente così.”

Della formazione professionale duale tedesca, Margareta Marek apprezza soprattutto il taglio pratico. Lei stessa aveva appreso il proprio lavoro quasi esclusivamente a livello teorico. Proprio questo era il problema, quando ha preso la decisione di farsi riconoscere la formazione professionale in Germania. Con l’aiuto del suo consulente presso il Jobcenter si è adoperata per essere riconosciuta come “tecnico specializzato in ingegneria delle acque reflue”, la professione tedesca che si avvicinava maggiormente al suo titolo di studio polacco come tecnica ambientale. Non essendo in possesso di esperienza pratica, ha ricevuto anzitutto dall’IHK FOSA (Foreign Skills Approval) una sentenza di equipollenza parziale: per lei è stata una grossa delusione. Ma la legge sul riconoscimento offre la possibilità di compensare le differenze sostanziali entro cinque anni. Ciò significava che, dopo un tirocinio di dieci mesi, avrebbe potuto ottenere il pieno riconoscimento.

Margareta Marek si è data subito da fare: per sei mesi ha inviato candidature, finché ha ottenuto un posto come tirocinante presso l’azienda municipalizzata di Nortorf, un paese a pochi chilometri da Neumünster. “Nella vita succede quasi sempre così: proprio quando stai per arrenderti, spunta sempre una soluzione.” Una soluzione che si è rivelata perfino migliore di quanto si aspettasse: durante il tirocinio Margareta Marek si è distinta in modo talmente brillante che l’azienda municipalizzata ha deciso di assumerla a partire dal 1° maggio 2015. “Da quando ho smesso di dover dipendere dal Jobcenter, non ho più bisogno di sussidi”, dichiara orgogliosa. “È il sogno di tutti: svolgere il proprio lavoro, rendersi autonomi e non dover dipendere dall’aiuto altrui.” Fondamentali sono stati, per lei, i colleghi che fin dall’inizio l’hanno accolta affettuosamente e aiutata: “Ho conosciuto persone disponibili e gentili e sono molto orgogliosa di lavorare insieme a loro.”

Photo : © JOBSTARTER / Markus Mielek

Questo articolo è tratto dall’opuscolo “Aus- und Weiterbildung fördern – Programme und Initiativen für eine starke berufliche Bildung” (Formazione e aggiornamento professionale - Programmi e iniziative per una solida formazione professionale). Sotto l’egida dell’iniziativa "Chance Beruf", il BMBF (Ministero federale dell’istruzione e della ricerca) raggruppa programmi e iniziative volti ad assicurare il valore e la qualità della formazione professionale in Germania.